News ed Eventi

Possiamo chiamare il dolore dell’uomo disagio psichico o nevrosi, ma è solo il tentativo ingegnoso quanto sterile di fermare la vita; possiamo chiamarla angoscia quando perseguiamo lo scopo di resistere con durezza a tutto quello che è sgradevole ma necessario; possiamo chiamarlo conflitto allo scopo di sottrarci alle paurose oscillazioni tra gli opposti; possiamo chiamarla fobia ed è la paura di esistere ; possiamo chiamarla serenità ed è solo il tentativo di esistere per gli altri in misura sempre più significativa; possiamo chiamarla malattia, ma è il tentativo di frenare qualcosa che fa paura; possiamo chiamare i processi descritti con parole “appropriate” quali individuazione, differenziazione, integrazione, ma non andremmo molto lontani da quanto da sempre, attraverso la letteratura e la poesia è stato già espresso e resterà sempre ancora da esprimere per ogni uomo che attraverserà il mondo: cantare, suonare, raccontare, esprimere la propria Gestalt singolare e significativa perché i processi di differenziazione sono la nostalgia struggente che si accompagna nella vita a tutto quello che è necessario lasciare e non per questo meno doloroso e triste

Mario Mastropaolo

Attività

Scopri i corsi, i seminari e tutte le attività organizzati da Nea Zetesis

I luoghi della Formazione

Riteniamo che la formazione e l’attivazione del Sé non possano avvenire in luoghi senza anima.